Le previsioni 2018 degli esperti del mercato immobiliare spagnolo

Ogni gennaio affrontiamo i buoni propositi di tagliare le spese, organizzare i budget e fissare dei nuovi obiettivi come risparmiare di più nel nuovo anno. L’obiettivo di risparmiare puó rappresentare uno sforzo difficile, specialmente nei primi mesi dell’anno quando sembra che tutte le spese si accumulino.
Comprendiamo sia la preoccupazione che la difficoltà di risparmiare, motivo per cui abbiamo raccolto le previsioni dei maggiori esperti immobiliari di Spagna che insieme al team di Housers possono essere un punto di riferimento per guidarvi sulla costruzione di un portfolio investimenti diversificato.
Dopo la crisi economica del 2007 in Spagna, il mercato ha registrato un crollo dei prezzi delle abitazioni. Eppure, negli ultimi cinque anni la Spagna ha visto un continuo aumento dei prezzi che offre un ulteriore altro anno di speranza e crescita per questo 2018.

Gli esperti dell’immobiliare spagnolo hanno previsioni differenti che possono guidare sia gli investitori che i potenziali acquirenti per le decisioni finanziarie del 2018.
“I prezzi aumenteranno di oltre il 10% a Madrid e Barcellona”, afferma Juan Riestra dell’agenzia di consulenza Aguirre Newnam, che prevede che quest’anno il prezzo delle case continuerà a salire con una media del 6-7% e le grandi città dovrebbero mostrare una crescita a doppia cifra. “Per quanto riguarda la vendita, prevediamo una crescita del 15% condizionata dal miglioramento dell’economia …” afferma Juan Riestra.
In base a una previsione diversa, la piattaforma di vendita e noleggio, Fotocasa, prevede che le nuove costruzioni diventeranno protagoniste nel 2018 come è avvenuto nell’ultimo trimestre dell’anno conclusivo. Beatriz Toribio, responsabile del dipartimento studi di Fotocasa, prevede che per il comparto edilizia continueranno a aumentare i prezzi se il contesto economico rimane positivo.
Altri esperti riconoscono il fatto che la situazione in Catalogna continuerà a influenzare il mercato, come nel caso di Jose Garcia Montalvo, professore di economia applicata presso l’Università Pompeu Fabra, che afferma che “qualsiasi cambiamento di quest’anno sarà alimentato dall’incertezza che si verifica nella politica della Catalogna“. Indipendentemente da ciò, egli ritiene che Barcellona avrà un grande impatto sulla proporzione di investitori e compratori di appartamenti, e di conseguenza sul mercato dei mutui. Il che ci porta a un’altra importante domanda: quanto aumenterà la concessione di mutui? “Circa il 15% e ci sarà un leggero aumento dei mutui che superano l’80% di importo finanziato sul valore totale” risponde Sandra Daza, il direttore generale della società di valutazione Gesvalt.
Mentre Ferran Font, direttore degli studi del portale immobiliare Pisos.com ha commentato: “I rendimenti positivi, la creazione di occupazione e l’aumento del prezzo degli affitti fanno prevedere che gli acquisti cresceranno per questo prossimo 2018 in modo da continuare il loro trend positivo raggiungendo la cifra di mezzo milione di case vendute nel 2018″.

Nel complesso, seguendo le previsioni degli esperti, possiamo aspettarci un aumento delle concessioni dei mutui, delle valutazioni più elevate per le proprietà e un aumento delle concessioni di nuove costruzioni che avrà indubbiamente un impatto sul valore complessivo del mercato.

Tutte queste previsioni possono darci una prospettiva fiduciosa per continuare a investire nei principali progetti immobiliari spagnoli grazie ad Housers ed aspettarsi risultati migliori rispetto ai buoni rendimenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*