La nuova Milano

Dal punto di vista immobiliare, secondo il rapporto UBS Global Real Estate Bubble Index 2017 di UBS Wealth Management che analizza i prezzi degli immobili residenziali in 20 metropoli di tutto il mondo, tra le città europee, Milano è quella che offre le valutazioni più interessanti.

I dati del 2017 segnalano un deciso miglioramento nelle prospettive e un aumento costante dell’occupazione in Lombardia, che a sua volta sosterrà i redditi. UBS ritiene inoltre che i prezzi delle case siano pertanto destinati a salire.

Milano è la città che contribuisce in modo preponderante al recupero del settore residenziale, grazie anche all’impatto positivo di un grande evento come Expo.

Milano piace agli stranieri

In termini di provenienza dei capitali, nel 2017 il mercato immobiliare italiano ha continuato ad attirare l’attenzione degli stranieri. In particolare, seguendo l’analisi di CBRE, nel terzo trimestre 2017, i flussi esteri hanno rappresentato il 54% del totale.  Ad esempio, secondo le rilevazioni di BNP Paribas Real Estate, i flussi di investimento tedeschi sono raddoppiati mentre quelli britannici e francesi hanno segnato un forte incremento. In crescita, anche se in modo più attenuato (+10%), i capitali provenienti dagli Stati Uniti.

Per diventare sempre più competitiva Milano dovrà continuare ad investire nelle infrastrutture e produrre nuovi edifici innovativi e moderni, come le nuove torri che hanno modificato lo skyline della città.

 

Gli sviluppi immobiliari nel 2018

I principali sviluppi immobiliari del 2018 si dividono tra nuove costruzioni e importante riqualificazioni di aree più o mentre centriche del capoluogo lombardo.

Di seguito un elenco di alcuni dei principali progetti in fase di costruzione nel 2018.

1) Campus Bocconi – Ex Centrale del Latte

Procedono i lavori nel cantiere della Bocconi in zona ex Centrale del Latte, Porta Lodovica).
Il progetto, molto articolato, prevede l’edificazione di una residenza universitaria da trecento posti, un’area con piscina olimpica e strutture sportive aperta anche ai cittadini, la nuova sede della Business School e la realizzazione di un parco con zone ricreative per gli studenti, nonché la sistemazione funzionale e paesaggistica delle aree pubbliche comunali – a totale carico dell’Università – per un importo complessivo di circa 5 milioni di euro.

Maggiori info: Sarfatti25

2) Ex-Falck Sesto San Giovanni

Una delle riqualificazioni più discusse riguarda l’area della storica sede delle acciaierie e fonderie Falck di Sesto San Giovanni.

Milanosesto è un progetto che si estende su di un’area di 1 milione 400 mila metri quadri che porterà alla nascita di una nuova città progettata secondo i più elevati standard di risparmio energetico e immersa in un’oasi verde di circa 65 ettari. Il promotore del progetto è Sesto Immobiliare ed il progetto rappresenta la più grande riqualificazione urbana d’Europa con la firma di un importante archistar: Renzo Piano.

Maggiori Informazioni: Milanosesto

3) Ex Scali Ferroviari

Progetto avviato nel 2015 tra il Comune di Milano e le Ferrovie dello Stato per rivalorizzare alcune strutture dismesse da FS in diverse zone della città. Complessivamente la superficie è di 1,2 milioni di mq che comprendono le ex stazioni e depositi di Farini, Romana, Porta Genova, San Cristoforo, Greco, Lambrate e Rogoredo.

Il progetto approvato nel Luglio 2017 prevede una destinazione principalmente residenziale.

Maggiori informazioni: Comune di Milano

4) Ex Area Expo – Rho

Della riqualificazione dell’area espositiva Expo nel Comune di Rho se ne parla da prima che venisse realizzata la struttura ed i padiglioni di Expo, paragonando i famosi esempi delle esposizioni universali come la Tour Eiffel a Parigi o l’Atomium di Bruxelles.

A due anni dalla chiusura dell’area espositiva il progetto per la riqualificazione attraverso un progetto chiamato Human Technopole per il trasferimento del Campus della Università Statale costerà tra i 350 e i 380 milioni.

Maggiori informazioni:  Corriere della Sera

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*