Nel mese di giugno festeggiamo il secondo anniversario di Housers in Italia che chiude il secondo anno di attività con un investimento totale di quasi 14 milioni di euro e 23 progetti finanziati sparsi tra le varie regioni del paese.

Secondo il Global Investment Atlas 2019 di Cushman & Wakefield, l’Italia continua a beneficiare di questo trend favorevole. Nel 2018 i volumi d’investimento, pari a 8,4 miliardi di euro, hanno segnato una contrazione ma dopo 5 anni di crescita a doppia cifra, sono comunque rimasti ampiamente sopra la media degli ultimi 10 anni. Il mercato immobiliare italiano è cresciuto e, nonostante la volatilità, si conferma solido e dinamico.

Milano: la capitale degli investimenti immobiliari in Italia

Ancora una volta, Milano si  conferma la capitale degli investimenti immobiliari in Italia: nel 2018 più del 40% del volume delle operazioni si è concentrato nella città della moda per eccellenza. Si stima che nel prossimo decennio Milano sarà la metropoli che brillerà più delle altre capitali europee per capacità di attrarre nuovi capitali nel settore immobiliare, posizionandosi al primo posto per investimenti previsti, pari a 13,1 miliardi di euro. Le faranno seguito città come Monaco, Amsterdam, Stoccolma, Dublino e Madrid.

Dal lancio di Housers in Italia, gli investitori di Housers hanno già dato oltre 6 milioni di euro ai promotori immobiliari per sviluppare i propri progetti sul territorio italiano; è un dato che continua a dimostrare l’interesse verso il bel paese così come la fiducia riportata nei confronti dei promotori italiani.

Col di Lana è stato il primo progetto di Housers in Italia. Si tratta di un’opportunità di tipo risparmio, con durata prevista di 240 mesi, finanziata nel giugno 2017 e ubicata in una delle zone più in voga della città e con più alta crescita nei prezzi degli immobili: il quartiere dei Navigli. Col di Lana è stato restituito lo scorso 29 aprile con risultati alquanto positivi: l’IRR annualizzato iniziale era pari al 3,95%, e il progetto si è concluso con un IRR annualizzato finale del 3,29%.

I progetti italiani di Housers

Sembra però che gli investimenti immobiliari italiani non si concentrino solo a Milano. Infatti, proprio il 25 giugno 2019, si è conclusa la prima opportunità a tasso fisso in Italia di Housers: Macchia Romana. Si tratta di un progetto ubicato a Potenza, il cui IRR annualizzato iniziali era pari al 9% e l’IRR annualizzato finale è esattamente lo stesso.

Macchia Romana ha quindi restiuito il capitale ai propri investitori nel tempo prestabilito al lancio del progetto. Questa è una buona notizia per gli investitori dell’opportunità e dimostra l’impegno dei promotori italiani che vogliono finanziare i propri progetti immobiliari tramite Housers.

Attualmente sulla nostra piattaforma ci sono due progetti italiani online.

Uno è il nuovissimo tasso fisso Future Living Pistrucci, ubicato proprio nel centro di Milano. L’opportunità ha un rendimento totale del 15% in 18 mesi e consiste nell’acquisto e ristrutturazione di un edificio da cui verranno realizzate di 21 unità residenziali.

Il secondo invece è Oasi Rimini, altra opportunità a tasso fisso e primo progetto di Housers nella Riviera Romagnola, precisamente a Rimini. A pochi minuti dalla spiaggia, Oasi Rimini prevede la costruzione di 4 palazzine che formeranno parte di un più grande complesso residenziale. L’opportunità ha un rendimento annuale dell’8% che però, grazie alla promozione PLUSOASI del promotore, può arrivare fino al 9%.

Scopri i nuovi progetti italiani di Housers e approfitta delle tante promozioni di cui puoi beneficiare!